19
Nov

I benefici del bagno turco

I benefici del bagno turco.

Il nostro viaggio nel wellness continua, vi presentiamo il piacere del bagno turco o bagno di vapore.

Il vapore che trasforma! Vivere un’esperienza di completo benessere. Il fine vapore avvolge soavemente il corpo mentre la calda temperatura ammorbidisce la pelle, purificandola e permettendole di liberare tossine e stress.

Applicazione idroterapica che utilizza I’ acqua sotto forma di vapore caldo per scaldare velocemente tutta la cute e le vie respiratorie. Aumentando la temperatura corporea con il vapore, i vasi sanguigni si dilatano, il sangue fluisce meglio e in maggiore quantità in tutte le parti del corpo, la linfa scorre meglio andando così a fortificare l’organismo che, in genere, tende a fossilizzare sangue, linfa e tossine in determinate parti del corpo. Il tutto facilita lo scioglimento delle tossine e ne favorisce l’espulsione con il sudore attraverso la pelle, dai reni con le urine, dall’intestino con le feci, con il catarro dai polmoni, favorendo un naturale processo di salute. Nella pelle, la dilatazione dei pori provocata dal calore, facilita la penetrazione del vapore e permette all’epidermide di eliminare le impurità acquistando luminosità, elasticità e morbidezza.

Impostazioni:

  • Temperatura: 42° 44°.
  • Umidità: minima 85%, consigliata 90%.

Preparazione della cabina:

  • Arieggiare la cabina prima dell’accensione.
  • Accendere almeno 10 minuti prima del trattamento.

Preparazione del cliente:

  • Togliersi le calzature prima di entrare. Si entra a piedi nudi.
  • Entrare senza teli e/o asciugamani.
  • É sempre preferibile fare una doccia prima di entrare.
  • Si consiglia di non entrare con lenti a contatto.

Alimentazione:

  • Bere una tisana calda (evitare le bibite fredde) prima di entrare. Non entrare a completo digiuno ma nemmeno ad inizio del processo digestivo. Evitare di ingerire proteine animali che allungano i tempi di digestione, favorendo verdure e frutta cruda. Negli hammam tradizionali vengono serviti tè verde alla menta, datteri e la raffinata pasticceria araba.
  • Alla fine del trattamento reidratare il corpo con una tisana calda e ingerire uno/due spicchi di mela cruda per ripristinare il giusto equilibrio di zuccheri, Sali minerali e vitamine.

Attenzione:

  • Gli oggetti metallici o gioielli che se non sono a completo contatto con la pelle tendono a scaldarsi e a scottare. Si consiglia di non entrare con gioielli, orologi, ecc…
  • I costumi da bagno tradizionali non resistono alle alte temperature. Entrare nudi oppure coperti solo con tessuti che non si sciolgono alle alte temperature. Nei paesi di coltura araba, ci sono gli hammam per le donne e gli hammam per gli uomini. Come tradizione, non esistono gli ambienti promiscui.

Come si fa:

  1. Fare una doccia prima di entrare.
  2. Prima entrata: 12-15 minuti a piacere e, comunque, rimanere fino a che si sentiranno pulsare le tempie. Questo è il segnale che indica che il corpo si è riscaldato a sufficienza.
  3. Uscire e raffreddare immediatamente e completamente il corpo. Se si raffredda con la doccia, partire con il getto freddo con la parte di corpo più lontana dal cuore, in questa sequenza: piede destro, piede sinistro, gamba destra, gamba sinistra, braccio destro, braccio sinistro, petto e addome, schiena e per ultima, la testa.
  4. Seconda entrata: 10-12 minuti a piacere e, comunque, rimanere fino a che si sentiranno pulsare le tempie. Questo è il segnale che indica che il corpo si è riscaldato a sufficienza.
  5. Uscire e raffreddare immediatamente e completamente il corpo. Se si raffredda con la doccia, partire con il getto freddo con la parte di corpo più lontana dal cuore, in questa sequenza: piede destro, piede sinistro, gamba destra, gamba sinistra, braccio destro, braccio sinistro, petto e addome, schiena e per ultima, la testa.
  6. Stendersi su un lettino avvolti in un accappatoio asciutto per favorire la reazione di sudorazione

 

Note: C’è la falsa credenza comune che il freddo faccia male e che sia solo il calore a fare bene. Nei processi di stimolazione corporea, quali i bagni di calore, se non si produce un importante stimolo non si favoriscono i meccanismi di reazione per il recupero della salute. E’ quindi fondamentale favorire questi stimoli. L’acqua neutra, con temperatura vicina alla temperatura corporea (35°-37°) non produce stimoli! Più grande è la differenza di temperatura fra corpo umano e acqua, più forte sarà la stimolazione e la reazione per risvegliare la capacità di auto guarigione del corpo. Si consiglia di iniziare con stimoli medi per arrivare a quelli più forti.

Chiusura:

  • Spegnere il bagno turco e lasciare la porta aperta in modo che le pareti e le panche si asciughino bene.
  • A bagno turco freddo, pulire le superfici e le panche con acqua e aceto, con dei prodotti specifici la rubinetteria e assicurarsi che non rimangano zone bagnate.

É efficace per:

  • Riattivare il sistema immunitario e linfatico e stimolare i normali processi e funzionalità corporee.
  • Profonda purificazione della pelle.
  • Favorire l’azione depurativa.
  • Aumentare il metabolismo interno.
  • Influire positivamente sul sistema nervoso.
  • Decongestionare le mucose, facilitando l’espulsione del muco.
  • È utile per le patologie respiratorie come sinusiti, bronchiti e riniti, soprattutto se abbinato all’aromaterapia.


Controindicazioni:

È bene fare attenzione e consultare un medico prima di fare la sauna in caso di:

  • Disturbi cardiovascolari o arteriosi gravi.
  • Malattie renali gravi.
  • Gravi problemi circolatori.
  • Infiammazioni.
  • Tumori.
  • Epilessia.
  • Gravidanza.
  • In presenza di processi febbrili.

Bambini:

Non ci sono particolari controindicazioni per i bambini. Si raccomanda comunque un uso con tempo inferiore a quello degli adulti, poiché le loro risposte fisiche sono molto più veloci. I bambini non vanno mai lasciati soli all’interno della cabina, ma sempre sotto la supervisione responsabile di un adulto. In caso di saune con livelli di seduta a più livelli, fare sdraiare i bambini al livello più basso e lontano dal braciere.

Leggi anche:

“I benefici dell’dromassaggio”

“I benefici della sauna finlandese”

“I benefici della biosauna”