12
Nov

I benefici della biosauna

I benefici della biosauna.

Dopo aver parlato approfonditamente di vasche idromassaggio e di sauna finlandese proseguiamo il nostro percorso virtuale nel mondo del wellness con la biosauna.

Il calore che coccola

Concedersi un momento di autentico benessere nella gentilezza e nella delicatezza di un bagno di calore “soft” a temperatura piacevole e bassa umidità. Per imparare a scoprire tutti i magici effetti di una sauna dal potere rigenerante.

Bagno medio caldo che permette al corpo di adattarsi progressivamente ai bagni di calore più intensi. E’ un modo intelligente e sano per capire e conoscere le reazioni del corpo. Media umidità e media temperatura per rilassare il corpo e prendere confidenza con il mondo del calore.

Impostazioni:

  • Temperatura: 50° a piacimento.
  • Umidità: 50 % a piacimento.

Preparazione della cabina:

  • Arieggiare la cabina prima dell’accensione.
  • Accendere circa 10 minuti prima del trattamento.
  • Preparare il secchio con l’acqua e l’essenza preferita.

Preparazione del cliente:

  • Togliersi le calzature prima di entrare. Si entra a piedi nudi.
  • Entrare stendendo un telo di fibra naturale sulla panca.
  • É sempre preferibile fare una doccia e asciugare bene il corpo prima di entrare.
  • Appena entrati, mettere uno/due mestoli di acqua (la quantità dipende dal livello di umidità che vogliamo tenere) nelle pietre. Attenzione: maggior umidità ci sarà in cabina maggiormente sarà percepita la temperatura.

Alimentazione:

  • Bere una tisana calda (evitare le bibite fredde) prima di entrare. Non entrare a completo digiuno ma nemmeno ad inizio del processo digestivo. Evitare di ingerire proteine animali che allungano i tempi di digestione, favorendo verdure e frutta cruda.
  • Alla fine del trattamento re-idratare il corpo con una bevanda rimineralizzante (infuso, succo di frutta o di verdura oppure una birra non troppo fredda per evitare congestioni) e ingerire uno/due spicchi di mela cruda per ripristinare il giusto equilibrio di zuccheri, sali minerali e vitamine.

Attenzione:

  • Gli oggetti metallici o gioielli che se non sono a completo contatto con la pelle tendono a scaldarsi e a scottare. Si consiglia di non entrare con gioielli, orologi, ecc…
  • I costumi da bagno tradizionali non resistono alle alte temperature. Entrare nudi oppure coperti solo con tessuti che non si sciolgono alle alte temperature.
  • Il secchio della sauna e il mestolo, essendo in legno, sono facilmente infiammabili. Finita la sauna, portarli fuori e non appoggiarli mai sul braciere.

Come si fa:

  1. 10 – 15 minuti a piacere e, comunque, rimanere fino a che il calore risulta piacevole. Appena si avverte un benché minimo disagio, uscire e rinfrescare il corpo o con una doccia o con un po’ di aria fresca.
  2. Uscire e raffreddare immediatamente e completamente il corpo. Se si raffredda con la doccia, partire con il getto freddo con la parte di corpo più lontana dal cuore, in questa sequenza: piede destro, piede sinistro, gamba destra, gamba sinistra, braccio destro, braccio sinistro, petto e addome, schiena e per ultima, la testa.
  3. Stendersi su una chaise longue avvolti in un accappatoio asciutto per favorire la reazione di sudorazione, avvolti in una coperta.

 

Note: C’è la falsa credenza comune che il freddo faccia male e che sia solo il calore a fare bene. Nei processi di stimolazione corporea, quali i bagni di calore, se non si produce un importante stimolo non si favoriscono i meccanismi di reazione per il recupero della salute. E’ quindi fondamentale favorire questi stimoli. L’acqua neutra, con temperatura vicina alla temperatura corporea (35°-37) non produce stimoli! Più grande è la differenza di temperatura fra corpo umano e acqua, più forte sarà la stimolazione e la reazione per risvegliare la capacità di auto guarigione del corpo. Si consiglia di iniziare con stimoli medi per arrivare a quelli più forti.

 È efficace per:

  • Stimolare la reattività del sistema immunitario, linfatico e dei normali processi e funzionalità corporee.
  • Ridurre lo stress e ha un effetto tonificante sul corpo.
  • Influire positivamente sul sistema nervoso.
  • Migliorare la qualità del sonno, favorendo un profondo rilassamento.
  • Migliorare la ripresa delle funzioni circolatorie periferiche.
  • Purificare e pulisce la pelle.
  • Decongestionare le mucose, facilitando l’espulsione del muco.
  • Stimolare le naturali difese dell’organismo.
  • Velocizzare il recupero muscolare

Controindicazioni:

Essendo una sauna molto soft, è indicata per tutti. In caso di patologie particolarmente gravi è sempre consigliato un consulto medico.

Bambini:

Non ci sono particolari controindicazioni per i bambini. Si raccomanda comunque un uso con tempo inferiore a quello degli adulti, poiché le loro risposte fisiche sono molto più veloci. I bambini non vanno mai lasciati soli all’interno della cabina, ma sempre sotto la supervisione responsabile di un adulto. In caso di saune con sedute a più livelli, fare sdraiare i bambini al livello più basso e lontano dal braciere.

Chiusura:

  • Spegnere la sauna e lasciare la porta aperta.
  • A sauna fredda, pulire le superfici e le panche con apposito detergente.
  • Per saune con panche in legno tradizionali, pulire bene lo spazio sotto le panche, accertandosi che non rimanga polvere anche negli angoli più nascosti (rischio incendio).